Apple Pay arriva anche in Italia. Ora è possibile pagare con il proprio telefono.

Apple Pay arriva anche in Italia. Ora è possibile pagare con il proprio telefono.

È da poco disponibile anche in Italia Apple Pay, il sistema di pagamenti wireless di Apple. Da qualche settimana è possibile fare acquisti nei negozi che accettano i cosiddetti pagamenti contactless. Questo nuovo sistema è stato lanciato nel 2014 negli Stati Uniti e l’Italia è il sedicesimo paese ad aver aderito alla novità.

Carte di credito e bancomat non servono più, chi sceglie di utilizzare Apple Pay di fatto trasformerà il proprio telefono in una Carta di Credito. È sufficiente avvicinare il proprio iPhone al terminale (o POS) tenendo il dito sul sensore in grado di leggere l’impronta digitale, oppure premere due volte il tasto laterale del proprio Apple Watch mentre lo si avvicina al terminale e il gioco è fatto. Nessun dato rimane nell'apparecchio, né sui server di Apple e non vengono neanche condivisi con i commercianti durante l’operazione, così viene rispettata la sicurezza e riservatezza.

Con Apple Pay è inoltre possibile effettuare pagamenti all’interno delle App. Una funzione particolarmente utile per i siti che vengono utilizzati solo saltuariamente e per i quali l’utente non ha un account.

Un ulteriore passo verso la digitalizzazione della moneta. È una tendenza internazionale infatti quella di preferire i pagamenti elettronici  a quelli cash. Secondo interessanti dati riportati dal Sole 24ore infatti, nel 2016 in Svezia i pagamenti in contante sono crollati del 44%, in Corea del Sud invece si ipotizza addirittura che entro il 2020 verrà fatta cessare la circolazione delle monete. Un cambiamento culturale che interessa anche l’Italia, seppur in modo più lento, e a favore del  quale sicuramente contribuirà la nuovissima modalità di pagamento della società di Cupertino .

Qui si possono trovare tutti i dettagli per iniziare fin da subito a pagare con Apple Pay.